Eddie Vedder (Into The Wild) – Long Nights – Testo – Traduzione – Significato

Share

Eddie Vedder, Long Nights – 2:31
Album: Into The Wild (2007)

Questo è il primo album da solista per Eddie Vedder, cantante dei Pearl Jam, ed è stato composto come colonna sonora (soundtrack) per il film Into The Wild (Nelle terre selvagge), diretto da Sean Penn.

Testo originale in inglese – Lyrics

Have no fear
For when I’m alone
I’ll be better off
Than I was before

I’ve got this light
I’ll be around to grow
Who I was before
I cannot recall

Long nights allow
Me to feel I’m falling
I am falling

The lights go out
Let me feel I’m falling
I am falling
safely to the ground

I’ll take this soul
That’s inside me now
Like a brand new friend
I’ll forever know

I’ve got this life
And the will to show
I will always be
Better than before

Long nights allow
Me to feel I’m falling
I am falling

The lights go out
Let me feel I’m falling
I am falling
safely to the ground

Testo parole tradotto in italiano

Non ho paura
Per quando sono solo
Starò meglio
Di quanto non stessi prima

Ho questa luce
Andrò in giro per crescere
Chi ero prima
Non riesco a ricordarlo

Lunghe notti mi permettono
Di sentire che sto cadendo
Sto cadendo

Le luci si spengono
Mi lasciano sentire che sto cadendo
Sto cadendo
Al sicuro per terra

Prenderò quest’anima
Che è ora dentro di me
Come un nuovissimo amico
Che conoscerò per sempre

Ho questa vita
E la volontà di mostrare
Che io sempre sarò
Migliore di prima

Lunghe notti mi permettono
Di sentire che sto cadendo
Sto cadendo

Le luci si spengono
Mi lasciano sentire che sto cadendo
Sto cadendo
Al sicuro per terra

Significato o interpretazione

Questa canzone, come le altre del medesimo album, è stata scritta da Eddie Vedder appositamente per la colonna sonora del film Into The Wild, in cui Emile Hirsch, interpreta Christopher McCandless. Il film è la trasposizione cinematografica del libro di Jon Krakauer, “Nelle terre estreme”, che è un resoconto biografico della vita di Christopher, realmente vissuto, il quale intraprese un viaggio nella natura, lontano dalla civiltà. Tuttavia delle bacche velenose raccolte per sfamarsi gli saranno fatali. I motivi e gli antefatti che hanno condotto al lungo viaggio fino in Alaska non saranno qui approfonditi. Quindi in questa come in altre canzoni dell’album, Vedder si immedesima in Christopher. Long Nights è una canzone malinconica che racconta di un momento di sconforto e solitudine. Nella canzone c’è la convinzione che il modo per raggiungere la felicità sia migliorarsi e diventare migliori di quel che si è. Nel protagonista c’è la voglia di sforzarsi di essere oggi migliore di ieri, e domani migliore di oggi, e probabilmente voglia di distaccarsi dal passato e non indossare maschere, e di vedere nella solitudine anche un modo per dimenticarsi del passato, senza qualcuno che glie lo faccia ricordare. Una solitudine cercata e voluta. Il suo spirito indomabile è la sua migliore compagnia, e lui lo sta riscoprendo e si sta riscoprendo, alla ricerca di se stesso. Tuttavia può essere illusoria l’idea di ricercare la felicità solo in un solitario desiderio di miglioramento, in una solitaria tensione alla ricerca. Indicativo di questo è la frase finale del film: “La felicità è reale solo se condivisa”.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *